Consigli pratici per un buon equilibrio mente-corpo

La calendula

La calendula è una pianta che viene usata da moltissimi anni per le sue proprietà curative. Ildegarda di Bingen (1098-1179) la usava assieme allo zenzero per preparare delle focacce che erano di grande aiuto nel combattere i disturbi digestivi. L’erborista austriaca Maria Treben sosteneva che “la calendula depura il sangue, stimola la circolazione e favorisce la cicatrizzazione”.

La calendula contiene due componenti idrosolubili molto importanti: le saponine e i flavonoidi. Le saponine reagiscono molto attivamente contro i lipidi, e sciolgono i trigliceridi ed il colesterolo, nell’intestino funzionano come una specie di “aspira grassi”. Puliscono le arterie e contrastano la formazione di depositi di grasso. I flavonoidi alleviano il dolore, neutralizzano diversi agenti patogeni e fluidificano il sangue: sono ideali per prevenire l’ateriosclerosi.

La calendula ha diverse proprietà:

–         accelera la guarigione delle ferite (grazie alla presenza di carotenoidi che favoriscono una migliore idratazione della cute);

–         ha una marcata azione coleretica ed incrementa la secrezione degli acidi biliari e la quantità di bile prodotta senza alterare significativamente il contenuto di birilubina e colesterolo;

–         abbassa i livelli di trigliceridi e colesterolo;

–         abbassa leggermente la pressione arteriosa ed il battito cardiaco;

–         ha proprietà antiulcera e protettive della mucosa gastrica;

–         contrasta la formazione dei radicali liberi e, quindi, svolge un’azione antiossidante.

Per uso esterno, la calendula (sia in crema che, ancora meglio, sotto forma di oleolita) viene usata per problemi di acne, foruncoli e per tutti i problemi di pelle grassa (grazie alle spiccate proprietà purificanti, antinfiammatorie e lenitive); in caso di ustioni ed infiammazioni in genere. La calendula stimola la riepitelizzazione, cioè la crescita di tessuti nuovi.

La calendula favorisce la regolarizzazione del ciclo mestruale, particolarmente adatta in donne anemiche e soggette a crisi nervose; inoltre, attenua i dolori mestruali.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: