Consigli pratici per un buon equilibrio mente-corpo

La vitamina K

Le vitamine K sono state definite antiemorragiche perché in loro assenza il fegato cessa di produrre sia la protrombina sia altri fattori responsabili della normale coagulazione del sangue. Iniettando vitamine K si ristabilisce la normale capacità dei coagulazione del sangue e si fa scomparire la tendenza alle emorragie. Dato che favoriscono la sintesi della protrombina, che fa parte del complemento ( un insieme di molecole proteiche del plasma sanguigno che intervengono attivamente nel riconoscimento e nella distruzione di cellule estranee) queste vitamine svolgono un ruolo importante anche per le reazioni immunologiche.

Le vitamine K sono liposolubili e vengono prodotte, per la maggior parte, dai batteri del colon. Tuttavia, ci può essere una difficoltà di assorbimento da parte dell’organismo, per esempio in caso di lesioni della mucosa intestinale, di diarrea o in assenza di bile nell’intestino.

Le vitamine K si trovano nelle verdure fresche (spinaci, cavoli, cavoletti di Bruxelles), nelle patate, nei pomodori, negli oli vegetali, nel fegato. Le vitamine K sono resistenti al calore ma si alterano alla luce.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: