Consigli pratici per un buon equilibrio mente-corpo

La coltura biologica deve sottostare a determinate norme stabilite dall’ente di certificazione.

Si tratta di una coltivazione più rispettosa, che proibisce l’uso di antiparassitari e concimi dannosi sia per l’uomo che per l’ambiente, e cioè:

a)    vieta l’uso di erbicidi: possono sembrare innocui per la pianta coltivata e l’ambiente circostante ma il principio attivo nocivo c’è e circola all’interno della pianta per poi passare all’interno del nostro organismo. Ma non lo ingeriamo soltanto noi, esso si propaga nell’intero sistema agricolo: dagli insetti che si nutrono direttamente dalle foglie agli uccelli che si nutrono di insetti, creando così, come si può ben capire un danno enorme. Inoltre, gli erbicidi creano una selezione “negativa” delle piante infestanti: quelle che resistono all’azione degli erbicidi sono le piante infestanti più difficili da eliminare e che, per essere eliminate, necessitano di dosaggi di erbicidi maggiori. Questo che cosa ha comportato negli anni? Ha fatto sì che diminuissero o sparissero del tutto i fiori dai vigneti e, quindi, le api, le farfalle, i ragni, insetti predatori ed uccelli (ad esempio i pipistrelli), utili per il controllo spontaneo delle malattie.

b)    vieta l’uso dei prodotti antiparassitari più nocivi: a) gli antiparassitari sistemici o citrotopici: sono tutti quei prodotti che contengono dei principi attivi che, per la loro composizione chimica appositamente studiata, riescono ad essere assorbiti dalle parti verdi della pianta e veicolati o soltanto all’interno della foglia (citotropici) o, attraverso la linfa, in tutte le parti della pianta (sistemici). b) gli insetticidi: antiparassitari che contengono principi attivi specifici e che vengono utilizzati per combattere alcuni insetti dannosi per le colture. Ma questi insetticidi non distinguono l’insetto nocivo da quello che non lo è e, quindi, li annientano tutti: api, farfalle, ragni (che si cibano degli insetti dannosi) ed avvelenano anche gli uccelli che si cibano di questi insetti. Si va ad annientare la difesa naturale che dovrebbe proteggere le colture.

c)    Vieta l’uso di concimi chimici ma permette solo quelli definiti organici: i concimi chimici sono in grado di aumentare la produzione per ettaro delle piante, a scapito però della qualità. Ed il danno che viene causato è nefasto: con l’utilizzo dei concimi chimici, si ha una modificazione del terreno sul quale vengono applicati. Il terreno è ricco di insetti e microrganismi molto sensibili ai concimi, che sono i veri responsabili della fertilità dei suoli e, cioè, dell’umidificazione della sostanza organica. I terreni si stanno sempre più impoverendo di sostanza organica umidificata, in alcuni non ce n’è più neanche l’ombra, che è il vero parametro di qualità del terreno, perché c’è un uso sconsiderato di questi concimi chimici. *

La coltivazione biologica sostituisce i trattamenti sopra elencati con:

a)   lavorazioni meccaniche al posto dei diserbanti chimici o altre tecniche;

b)   trattamenti che non penetrino all’interno della pianta ma rimangano in superficie ed immettendo antagonisti naturali nella coltura;

c)   vengono utilizzati solo concimi organici, meglio se umidificati, e tutte quelle lavorazioni atte a favorire la crescita dei  microrganismi utili alla fertilità ed alla vitalità del terreno.

* Le molecole di azoto e di potassio inoltre ,  sono molto grosse,  ed una volta immesse con i concimi chimici , vengono assorbite dalle radici si accumulano nelle cellule , le quali richiedono più acqua, si ” gonfiano” , divengono molli , e favoriscono quindi  gli attacchi parassitari della pianta la quale necessita di sempre più acqua e di trattamenti. Risultato: aumento di produzione , scarsa qualità ( frutta annacquata).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: